(Italiano) Zuppa tiepida di zucca e latte di cocco al profumo di citronella


28 August 2015

Sorry, this entry is only available in Italiano.

 





Mango guacamole & paprika tortilla chips


21 March 2015

Sorry, this entry is only available in Italiano.

 





Arugula pesto with almonds and lime zest


21 February 2015

pestodiRucolaCliché of Italians abroad: pasta, pizza and mandolin. Despite centuries of evolution we are  still identified as tireless eaters of pasta! Actually the pasta became part of cuisines from around the world and in the daily eating habits of all those who want to cook something quick and unpretentious edible  … although sometimes it is hard to call it pasta !!! Among fast food pasta lovers  there are the students abroad …. a reality that I know well! I saw Spanish add oil to the cooking water (because otherwise the pasta will stick!), French prepare elegant tagliatelle  as a side dish for chicken, Croats separated by color paglia e fieno (straw and hay) nests , Americans dress spaghetti with ketchup or eat cold carbonara  for breakfast … and much more! … But then comes the moment when it’s up to an Italian cook for all real a real pasta … and now it’s my turn! It ‘s time to tell the difference! It ‘a matter of principle, even in the simplicity of pasta! I decided to avoid tomato sauce or pesto because usually people believe that all come from a supermarket jar and the carbonara pasta because abroad it is known only in the fake version with liters of cream, so I prepared this pesto with Mediterranean colors and flavours. It ‘s a easy summer recipe and the pesto could be  keep in the freezer for a fast food meal of high level! You know …ITALIAN DO IT BETTER!

Ingredients:

100g arugula

80g almonds (preferably without skin)

zest of 2 limes

chilli as you like

200ml extra virgin olive oil

salt

Preparation

In a mixer put the almonds with 100ml of extra virgin olive oil. Begin to blend everything at full speed until creamy. This step is very important because the cream oil will coat the metal blades of the mixer preventing oxidation of the rocket. In this way, the pesto will remain bright green.

Add the arugula, washed and well dried in the mixer in small handfuls, depending on the capacity of the mixer bowl. Gradually add arugula pesto also the remaining olive ‘oil, so that it remains creamy. Finally add salt, lime zest and pepper and mix well.

 
Posted in pasta | Tag , , | Commenti





Pera alla griglia con spuma di gorgonzola


19 October 2014

pera

Una ricetta per chi è ancora confuso come me da queste mezze stagioni: voglia dei primi frutti autunnali e ancora poca voglia di rinunciare ai barbecue estivi (per la verità ben rari quest’anno!). Da qui l’idea di grigliare una pera: la parte succulenta rimane all’interno del frutto mentre la superficie si caramella sprigionando un profumo intenso. L’abbinamento d’obbligo al formaggio è reso dal gorgonzola in versione light (almeno solo in peso!) in spuma. Il risultato è un cambio di consistenze piacevole e un gusto raffinato e delicato (..molto di più di quello che potreste immaginarvi!). Insomma questa confusione metereologica non é poi così male…confusa e felice! Continua […]

 
Posted in antipasti | Tag , | 1 Comment





Crocchette di zucca e rosmarino


24 September 2014

crocchet

Andy Warhol diceva che ‘in futuro tutti saranno famosi per 15 min’…e oggi sono arrivati i  nostri! Questa mattina mentre scorrevo le nuove mail come con la mia tazza tè come faccio d’abitudine per sapere di che umore sarò durante la giornata (in maniera più efficace dell’oroscopo!), ho trovato una mail dell’ufficio stampa di Sorelle in Pentola. Poche bellissime parole: ‘Oggi su chiaramaci.com è online la tua ricetta!’. Mi sono precipitata a vedere la mia ricettina sul blog di Chiara…ed era bellissima! Era stata pubblicata alle 6.30 del mattino e già dopo un paio d’ore circa 400 persone avevano trovato il tempo di leggerla e lasciare qualche commento!…che emozione!….per chi non è riuscito a capire il perché di tanta felicità in un solo link…contestualizzo! Chiara Maci è la food blogger italiana più famosa, ha iniziato a scrivere il suo primo blog di cucina , Sorelle in pentola, con la sorella Angela, quando ancora i food blog non erano ancora di moda (almeno in italia) e non eravamo ancora tutti food victim (#foodgasm, #foodporn, #foodie, #nomnomnom). Molti la conoscono come volto televisivo, come giudice del programma di cucina Cuochi e Fiamme, ma ha partecipato a così tanti eventi televisivi, scritto libri, articoli su riviste di cucina e non …che solo un eremita potrebbe non conoscerla! Da qualche anno Chiara ha un blog tutto suo, dove racconta di sé oltre che della sua cucina ovviamente! Ogni mercoledì ospita tra le sue pagine un blogger non altrettanto famoso (sconosciutissimo n.d.r.), a cui offre la possibilità di pubblicare la propria ricetta, in versione originale e completamente libera. Un’iniziativa davvero apprezzabile…che da oggi ci piace ancora di più! Grazie Chiara!

Vi riporto qui il link della ricetta pubblicata sul blog di Chiara e, per i pigri di clic, la ricetta completa di seguito.

Ricetta: Crocchette di zucca e rosmarino

“….ovvero mille e uno modi per utilizzare la zucca! E’ di nuovo la stagione della zucca e ci ritroviamo a preparare torte salate, zuppe, tortelli e dolci di ogni genere. Spesso ci avanza qua e là qualche pezzo di zucca e questa ricetta è un’ idea facile e gustosa per utilizzarla.

Queste crocchette sono davvero un finger food ideale per un aperitivo tra amici, ma possono essere anche un secondo piatto completo accompagnate da un contorno di verdure.”

Continua […]

 
Posted in antipasti | Tag | Commenti





Insalata di cavolo cappuccio bianco con germogli di porro e salsa di yogurt


16 May 2014

 

Sin da piccola ho avuto una spiccata passione per il giardinaggio. Trascorrevo delle ore a coltivare il mio giardinetto munita di picozza e guanti a fiori. Piantavo ogni settimana nuovi fiori… dopo pochi giorni i poveretti non potevano reggere il troppo amore e ….la troppa acqua! La situazione non è migliorata crescendo…non ho mai sviluppato più di una falange verde! Dopo l’ennesimo bulbo di tulipano mai nato e cactus esploso (e non in senso figurato!), mi sono decisa ad apprezzare l’effimera bellezza dei fiori recisi…

Fino a che qualcosa ha risvegliato le mia antica passione: i germogli!

Sono assolutamente tra gli ingredienti più ‘cool’ del momento: sono indiscutibilmente belli,  una fonte unica di enzimi, vitamine, sali minerali e mettono d’accordo sia i ‘radical veg’ che gli chef più sofisticati. Se una volta si potevano trovare solo nei negozi bio, oggi si possono comprare in comode vaschette nel banco delle insalate dei più comuni supermercati.

On line si trovano tantissimi siti che vendono a prezzi del tutto accessibili (li voglio! li voglio! li voglio!) i semi e i kit di germogliazione accompagnati di manuale di istruzione (o distruzione per dirla come me la dicherebbe Levante!). Si posso crescere i germogli più svariati: aglio, broccoli, crescione, cipolla, erba medica (Alfalfa, forse la più conosciuta), soia verde, fieno greco, finocchio, grano, lenticchie, piselli, porro, ravanello, rucola e senape gialla. Ognuno di questi richiede un germogliatore appropriato: di plastica, di vetro, a 2-3 livelli…

Insomma troppe variabili in gioco e un margine di insuccesso troppo elevato per rischiare ancora una volta di ferire il mio orgoglio green: decido di comprare i germogli (…per ora).

La scelta ricade sui germogli di porro che hanno un seme nero e di piccole dimensioni e un gusto ed un aroma molto deciso, simile all’erba cipollina.

Sono ricchi in vitamina A, B, C, E, calcio, fosforo, ferro, zolfo e magnesio e sembrano favoriscano l’abbassamento del colesterolo, rafforzino il sistema immunitario e risultino efficaci anche come tonico nervino…e tutto in un solo minuscolo germoglio! Continua […]

 
Posted in insalate | Tag , , | Commenti





Crostini di carote gialle e foglie di senape Mizuna rossa


20 April 2014

mizuna

Oggi nel mio negozietto bio ho scoperto un ingrediente nuovo che vorrei condividere con voi: delle freschissime foglie di senape selvatica, precisamente di Mizuna rossa.

Questa senape ha origine orientale e veniva coltivata già nell’antichita’ in Giappone. Si e’ diffusa in Europa, però, solo negli ultimi 20 anni.

E’ una varietà alternativa alla classica Mizuna verde e presenta foglie sottili e sfrangiate che assumono un bel colore rosso porpora (Ok lo ammetto…le ho comprate per il loro colore!).

E’ molto usata nella cucina tradizionale giapponese: in genere viene saltata nel wok insieme ad altri ingredienti ed è l’ingrediente base del “nabemono”, un piatto unico giapponese preparato con verdure, frutti di mare, pollo o  altri tipi di carne.

Inoltre è una buona fonte di vitamina A, acido folico e vitamina C e contiene potenti anti-ossidanti molto utili in vista di una super abbronzatura senza effetti collaterali!

Gli steli giovani e sottili sono adatti per essere consumati crudi, mentre le foglie mature vengono generalmete cotte perché hanno un sapore più intenso.

Per questo ho pensato di utilizzare le mie foglie freschissime crude in un crostino velocissimo dal gusto fresco e dai colori estivi.  Il gusto leggermente piccante della senape si accosta molto bene al dolce delle carote gialle e del pane alle noci. Dopo questo primo assaggio, credo di continuare la prova di questa interessante senape in insalate o magari in abbinamento ad un pesce al forno….vi tengo aggiornati!

Continua […]

 





Zuppa di sedano rapa e Roquefort


10 March 2014

Ovvero la zuppa più francese che c’é!

Da settimane questo ortaggio bitorzoluto e per niente attraente cattura la mia attenzione durante le  prime perlustrazioni dei supermercati normanni. Tutti si avvicinano a lui in maniera decisa, con assoluta dimestichezza ne afferrano le radicette terrose, lo ripuliscono dalle foglie e lo ripongono nel carrello con una naturalezza abitudinaria che lo fa sentire un ingrediente irrinunciabile della spesa settimanale.

…E proprio questo ne accresce il suo fascino e la mia curiosità! Allora mi decido a superare la mia riluttanza e a studiare il nemico…almeno da lontano. Leggendo qua e là scopro che si dicono solo cose belle di lui: ha un gusto particolare e delicato, è versatile (si mangia lessato, fritto a fettine o semplicemente nel minestrone), ha pochissime calorie e resiste per settimane in frigorifero (qualità imprescindibile per un single!).

Ok. E’ giunto il momento di provarlo. In fondo mi sono detta che possiamo diventare amici, pensando a noi con un Man in black con il suo mostriciattolo, come Shrek e la principessa Fiona!…e così è stato. L’ho scelto accuratamente in una montagna di globi nodosi con la disinvoltura di un autoctono, l’ho accolto a casa sul mio prezioso tagliere ho iniziato a ripulirlo con pazienza e cura per farlo diventare tutto liscio e bianco. Per il nostro primo incontro ho scelto una ricetta tradizionale francese, mi sembrava giusto…in fondo ci siamo conosciuti qui! Volete sapere com’è andata a finire?…E’ stato amore, di quello voluttoso e travolgente ad ogni cucchiaio!

Se anche voi volete vivere la vostra favola con  il vostro amico bitorzoluto potete preparare questa vellutata  ricca di sapore e facilissima da fare, che è buona da mangiare calda o anche tiepida in una sera d’estate.

Continua […]

 
Posted in zuppe | Tag , | Commenti





Shorbread al cioccolato con pistacchi salati caramellati


14 February 2014

 

La ricetta è davvero facile e veloce da fare, ma l’accostamento pistacchio salato e cioccolato eleva questi comuni shorbreadad ad un livello stellare!

Non avete scuse,bastano pochi minuti per regalare una colazione speciale…e se proprio non avete qualcuno con cui condividerli….saziatevene mentre aspettate che Cupido bussi alla vostra porta!

Continua […]

 





vellutata di butternut squash con cacao


5 February 2014

butternut‘Non ho tanta fame’

‘Non posso cedere alla tentazione merendina, devo mangiare sano!’

‘…ma ho voglia di qualcosa di buono’

‘vorrei qualcosa di dolce, ma che non sia un dolce’…

ecco…credo che questa sequenza di pensieri confusi mi abbia portato a questa ricetta: una vellutata di butternut squash al profumo di cacao.

Questo tipo di zucca invernale non è tra le più comuni in Italia (anche perché è di origine americana!), ma è sempre più facile trovarla nei mercati ‘bio’. Ha generalmente una forma allungata con la buccia giallo chiara e la polpa arancio. Mi piace moltissimo per la sua consistenza, che la rende particolarmente adatta alla preparazione di zuppe e dolci, e per il suo gusto delicato, burroso e con delle note di nocciola (ok, mi piace alla follia…ma non esagero..è vero!). Sarà come mangiare una crema dolce esaltata dalle note di cacao…provare per credere!

Continua […]

 
Posted in Varie, zuppe | Tag , | 3 Comments





RSS blog RSS comments Vai a italiano



  RICERCA  


  Archivio  







  Categorie